Rocco's Colouring Page

lunedì 14 maggio 2018

SEA you soon

Un semplice gioco di parole sea/see accompagna questa piccola card


Il timbro della donnina in costume era l’omaggio di una rivista acquistata nei miei primi anni di scrap, colorato con le matite e ritagliato con le forbicine. 
La base è una Cabinet card di Tim Holtz. Essendo nera, ho dato prima una mano di gesso, poi ho aggiunto due paint sull’azzurro e un po’ di walnut stain sui bordi. In alto a sinistra e in basso a destra, stencil “Flourish” con pasta glossy trasparente.
Per l’ovale centrale ho ripescato la tecnica imparata nel 2016 per le 12 tag di Tim Holtz e che prevede l’utilizzo del Distress Paper Mosaic Kit, acquistato proprio per realizzare la tag di aprile e poi messo via a riposare per ben due anni. Ho usato prima la pasta grout leggermente colorata, una volta asciutta, ho ritagliato il cartoncino con la fustella Mixed Media #2. I vari pezzettini sono stati quindi incollati sullo sfondo con l’apposita colla (l'idea era quella di simulare il movimento delle onde) e poi “lucidati” con il Distress Paper Mosaic Glaze. Avrei voluto si vedesse di più il contrasto tra lo sfondo e il mosaico, l'uno opaco, l'altro brillante, forse avrei dovuto scurire maggiormente uno dei due, ma alla fine questo tono su tono non mi dispiace.


A completare il tutto un'ancora arrugginita, una stella marina in metallo e delle microsfere, una follia per me incollarle, s'infilano dappertutto, rotolano ovunque, ma poi l'effetto finale... bello!
Partecipo alla sfida su Frilly and Funkie, il tema è "Surf's Up!".

Grazie per essere passati, buona settimana a tutti!



domenica 22 aprile 2018

Simon Says: "Lets Doodle"

Ecco la mia pagina dedicata al quarto mese dell’anno


Distress oxide dai colori caramellosi, un po’ di handwriting e doodles: non è che mi riescano proprio bene, ma rilassano, scacciano i pensieri, sarà il movimento ripetitivo o forse la semplicità del piccoli segni, chissà...
Ho usato una penna nera sottilissima acquistata in cartoleria, nessuno strumento tecnico, non pensavo venisse nulla di buono, invece son contenta del risultato. Certo la scritta Aprile 2018 doveva essere in Cancelleresca, non in "sbavatoresca", ma sugli Oxide l'inchiostro della penna tronca ha reagito espandendosi... mistero!

Partecipo su Simon Monday Challenge Blog alla sfida che scade domani "Let's doodle"


Ho racchiuso il mio giardino di aprile in un riquadro di piccole foglie, qualche paillettes e piccolissime dragonfly argentate, linee curve e tanti tratteggi (mi piacciono un sacco!!).

Per oggi è tutto, buona domenica e ottima settimana di Liberazione!

domenica 8 aprile 2018

Peonia e farfalle

Ho letto “A Trio Of Something” per la sfida di questa settimana su Simon Monday Challenge Blog e subito sono andata a ripescare le 3 piccole tele (10x10) acquistate secoli or sono in uno dei miei soliti raptus di shopping creativo e lasciate in una scatola in attesa del loro momento di gloria.
Ecco qui come le ho trasformate


Trio di tele per festeggiare la primavera che forse - shhhh ma non diciamolo troppo forte - è arrivata.
Ho iniziato con l’incollare piccoli ritagli chiari, poi una mano di gesso, quindi Dylusion paint giallo, rosa, verde (ecco l’altro trio di questo lavoro), leggeri, un po’ diluiti. Una volta asciutti, uno stencil Florilèges più Nuvo mousse e qualche macchia timbrata con Archival ink.


I fiori mi hanno fatto un po’ penare: Tim Holtz? Chocolate Baroque? PaperArtsy? Ma quanti ne ho??!! Bellissimi, uno più bello dell’altro, non sono riuscita a scegliere. Li ho provati tutti, non vi dico (ma tanto già lo sapete) la fatica per ritagliarli e poi... non mi piaceva come stavano sullo sfondo, non “venivano fuori”. Volevo un effetto pop up e invece stavano lì, piattini piattini, spiaccicati anonimi!
Cosa fare? In casi simili un grande aiuto arriva dal nero: “spara” sui colori chiari, si stacca netto, fa risaltare ciò che ci sta sopra e quindi... nero sia!


Insomma, alla fine ce l’ho fatta, ma l’effetto... boh, al solito non era così che lo immaginavo, ormai però ci sono abituata e va bene comunque! Ho scelto la peonia di Chocolate Baroque e le farfalle di Tim Holtz, l’idea dei tre fiori accostati per ora è stata accantonata, troppo diversi tra loro per questo progetto.
Nel mezzo della peonia, micro perle blu notte che poi sono rotolate dappertutto, in cucina, in sala, nel reggiseno!!!
Ho aggiunto piccoli particolari, del filo avorio, un po’ di sfumature con i Distress Crayons e la scritta WELCOME stampata su una piccola tag tagliata dalla pagina di un vecchio libro.


Le farfalle, colorate con i Dylusion Spray, sono state timbrate in bianco con il timbro Rings di Tim Holtz ed embossate a caldo 
Partecipo anche:
- Creative Artiste's #37th Challenge "Anything Mixed Media Goes"
- More Mixed Media Challenge "Anything Goes" - optional Yellow

Questo è tutto, spero le mie piccole tele vi piacciano, ci riaggiorniamo presto. 
Buona serata e buona settimana!

lunedì 26 marzo 2018

It was one of those March days...

... when the sun shines hot and the wind blows cold: when it is summer in the light and winter in the shade. Charles Dickens
Parole semplici eppure perfette per raccontare la natura marzolina. Non ce n’è, Dickens mi piace sempre, da lui questo mese è partito il viaggio per la pagina sul mio Art Journal.


Dylusion paint Vibrant turquoise e Lemon zest per iniziare, una mano leggera di gesso, poi Distress spray stain Abandoned Coral e Cracked pistachio con lo stencil Dot Fade di Tim Holtz; ancora stencil, De points en points di Florilèges Design, con la Nuvo mousse Lemon sorbetto di cui mi sono perdutamente innamorata al Nazionale di metà febbraio (grazie Marinella Monte!).


Sotto questa tag di vellum, la citazione dickensiana stampata su carta velina e incollata con il Multi Medium Matte della Ranger.


L’effetto mi piace, fresco e luminoso con tocco vintage dato dalle immagini di piccoli fiori e farfalle.


I fiori sono colorati con Alcohol ink in due tonalità di giallo (Sunshine yellow e Honeycomb) e tagliati con la fustella thinlits Wildflowers della Sizzix.

Partecipo:
- Scrap&Co - Le blog Défi Combo Couleur Mars 2018
- Creative Artiste Challenge #36 "Anything Mixed Media Goes"
- More Mixed Media Challenge "Anything Goes" optional Green
- Scrapping4funChallenges Challenge 111 "Anything Goes with Flowers"



Buona settimana a tutti, buona Settimana Santa per chi la vivrà con questo spirito, a tutti l'augurio che i semi che spargiamo ogni giorno portino buoni frutti!


sabato 17 marzo 2018

Welcome baby!

Card in bianco e azzurro su bazzill canapa per la nascita del nipotino di un mio collega.


Adoro quell’elefantino della Tonic Studios, così cicciotto e tenero. I colori usati sono i Distress Ink Tumbled glass e poco pochissimo Broken China strusciati sul tappetino e inondati d’acqua. Non avevo un punch abbastanza grande per il palloncino, allora l’ho ritagliato a mano libera 😕
L’embossing folder con i fiorellini è un acquisto di dieci anni fa (più o meno) e il timbro tondo, di seconda mano, è stato preso a un meeting lombardo presso il mercatino delle scrapper.
Partecipo al challenge marzolino di Stick it down, lo sketch che ho seguito è questo


Nonostante a Milano piova, vi auguro di ❤️ un sereno week end
HAPPY ST. PATRICK'S DAY!


lunedì 26 febbraio 2018

Page 2: February

Quasi in dirittura d’arrivo, ecco la mia pagina per celebrare il mese più corto dell'anno, quello dell'amore, del Carnevale, del freddo, ma anche del Meeting Nazionale ASI a Verona.



Sono partita da una carta a rombi colorati + due mani di gesso, stencil con pasta grunge PaperArtsy (ottimo acquisto!), Distress paint e qualche spruzzatina Dylusion (ma da quanto non li prendevo in mano?).

Lo sfondo dopo la prima mano di gesso: ancora troppo strong,
così ho dato una seconda passata.

Il vasetto è quello della mia memoria, il posto in cui vorrei custodire tutti i giorni di questo mese, le persone conosciute o rincontrate, le emozioni vissute, i momenti belli e le buone compagnie che danno profumo alla vita e la rendono bella, proprio come i fiori: Friends are flowers in the garden of life.


Lo stencil con la cascata di cuori è nel bottino delle mie razzie agli shop durante il Meeting Nazionale Asi della settimana scorsa insieme ad altre millemila cose: paste di diverse consistenze e colori, fustelle, timbri, inchiostri, abbellimenti... il mio conto in banca ne ha sofferto, il mio umore, al contrario, si è risollevato alla grande😃


Partecipo alla nuova sfida su Simon Monday Challenge Blog che ha per tema In my garden.

Buona settimana a tutti, a presto!


lunedì 19 febbraio 2018

ATC per il MeeNa 2018

Reduce stanchissima dal MeeNa, il Meeting Nazionale ASI 2018: tre giorni di chiacchiere, scrapbooking, shopping, tutto all’insegna della creatività, della leggerezza, dell’allegria. Complice il venerdì carnascialesco ambrosiano, sono partita il 16 mattina alla volta di Verona: 300 giovani e forti scrapper da tutto lo stivale, 6 corsi 6 con insegnanti molto note nel panorama italiano, tanti tantissimi visi che da virtuali sono diventati reali (prima fra tutte Simona). Infine, last but not least, ho rivisto la mia amica del cuore Stefania scrappallino, ormai trasferita a Ferrara, sicuramente bellissima città ma così lontana da Milano: quanto mi manchi Stefi!!!


Naturalmente non ho partecipato a tutte le iniziative che hanno costellato le settimane precedenti l’evento perché sono perennemente disorganizzata, in ritardo, procrastinatrice ma... allo swap ATC non ho potuto dire di no: sono appena tre, ho pensato, ce la posso fare! E certo, peccato che mi sono ridotta a mercoledì sera, sempre di corsa, sempre affannata 😣
Unico vincolo richiesto la presenza di una cartina geografica, sicchè su tutte ho incollato con il medium vintage di Tim Holtz le cartine d’epoca d’Europa e d’Italia. Poi qualche stencil con la embossing paste translucent e bianca (Wendy Vecchi), Distress crayons e oxide per lo sfondo.



Abbiamo scambiato le nostre ATC sabato pomeriggio, le mie swappine erano Daniela e Carla. Eccomi insieme a tutto il gruppo delle partecipanti allo swap 


Su tutte le mie ATC è presente un cuore: Wherever you go, go with all your heart è la frase di Confucio che ho scelto. Partecipo su Happy Little Stampers alla February ATC challenge che ha come tema "Hearts" e all'ispirazione del mese su Scrappiamo Insieme "Cuori o frecce".


Buona settimana a tutti, arrivederci a presto e chissà... forse con un resoconto più dettagliato della tre giorni veronese!

sabato 10 febbraio 2018

FF Forever Family

Un layout per ricordare la visita di mia sorella e dei suoi ragazzi a Milano a fine dicembre. Passeggiate, una mostra importante che è costata loro quattro ore di coda (Caravaggio) e poi chiese e shopping. Qui siamo in sant’Ambrogio, per me e mia sorella la più bella basilica del mondo!


Sfondo: timbro cuoricioso di Tim Holtz inchiostrato con il gesso (lavare immediatamente dopo aver timbrato!) poi, una volta asciutto, Distress ink pad in due tonalità di giallo strusciato sul tappetino, spruzzato d’acqua e raccolto direttamente passandoci sopra il bazzil bianco. Et voilà: effetto resist che mi piace troppo!

A completare il tutto washi tape, qualche cucitura, un po’ di layering, fiori: tutto in toni soft, delicati, colori soffusi, volumi leggeri.

Ho embossato un pezzo di plastica trasparente (il contenitore di una fustella Sizzix) e l'ho posizionato sotto la foto come una mattatura. Con gli alcohol ink nei toni del giallo e l'apposito cartoncino, ho preparato una base da cui ho fustellato le foglie e i fiori. 


In questa immagine si vedono i cuori resist e parte della parola family di cui sono orgogliosissima, visto che l'ho scritta con la mia Parallel tronca in carattere Italico cancelleresca: devo esercitarmi esercitarmi esercitarmi, ma... mica facile su un bazzill con pois in rilievo!!!


Con la mia pagina color del sole partecipo alle sfide:
- Défi Lift de Page - Janvier 2018 su Scrap&Co Le Blog


- More than Words February 2018 Main Challenge “Forever & Heart”


Sereno week end e... - 6 giorni al Meeting Nazionale ASI 🤓

domenica 28 gennaio 2018

20 magic years

Ho un ricordo nitido di questi 20 anni vissuti con HP: ospedale di Matera, sono con mia mamma, l’ho accompagnata a fare un esame perché da giorni soffre di capogiri e disturbi alle orecchie. L’attesa è pesante, ma io leggo. Finalmente l’esame, lungo e noioso: in un angolino della stanzetta dove mia mamma è distesa (deve stare immobile) io leggo il mio librone, è quello in inglese perché in italiano uscirà solo qualche mese dopo e chi ce la fa ad aspettare?
All’improvviso il medico mi chiede cosa stia leggendo e alla mia risposta mi guarda con un’aria di compatimento come se fossi una poveraccia dalle letture insulse e lui quello che legge solo Schopenhauer, in tedesco please!
Ma che ne sa lui di Hogwarts e di Harry, Ron, Hermione? Conosce la bacchetta di sambuco e Dumbledore? Ha mai provato a preparare la pozione polisucco o la Felix felicis? E la Mappa del malandrino, la burrobirra, Expecto patronum e Wingardium leviosa not leviosaaaaa... tutte queste cose gli saranno sempre oscure, continuerà a vivere nel suo mondo babbano, non assisterà mai a una partita di Quidditch: un'altra vita!
E poi, naturalmente, non saprà mai nulla di Severus e del suo endless love ❤️ Proprio a lui, personaggio straordinario, è dedicata la mia tag


Chi conosce la storia non ha bisogno di spiegazioni, per gli altri... non serve: l’uomo in nero è il personaggio negativo della storia, il villain della letteratura inglese per sei libri e mezzo, poi... andate a scoprirlo, accadrà l’inimmaginabile.

Ho trasferito l’immagine di Severus con la Mod Podge: prima volta in assoluto, not bad! Per lo sfondo sono partita dagli Oxide, poi stencil e paint argento mescolato a un goccio di Black Soot, infine stencil ed embossing paste più Distress crayons.


Due paroline sulla cerva e la parola Always: ho rispolverato la tecnica di Mr Holtz Rock Candy Distress Glitter dal Compendium of Curiosities III e l’effetto è proprio quello che volevo, sembra polvere di stelle

Cosa aggiungere? Spero di riuscire a visitare gli Studios londinesi dei set per rituffarmi nella magia della mia saga preferita. Intanto partecipo alle sfide di questa settimana su Simon Monday Challenge Blog “Tag It” e su Frilly and Funkie “2018 - The year of...”, believe in magic are my words.

Buona serata, vi auguro un’ottima settimana, a presto!


PS - Il libro che leggevo quella volta in ospedale era Harry Potter and the Half-Blood Prince.

PS2 - Per chi volesse saperlo: il cappello parlante mi ha messo nella casa Tassorosso (Hufflepuff)

giovedì 4 gennaio 2018

Something NEW

Buon anno, buon 2018! Che sia sereno, gioioso, ricco di pace, amore, amici, creatività, buoni libri, splendidi cieli, belle persone intorno... dite che esagero? Ne parliamo tra qualche mese, intanto riprendiamo il blog in mano con una nuova pagina del mio Journal


Pagina semplice, un calendario come piace a me con i giorni da riempire di appuntamenti, messaggi, disegnini..., colori freddi, fiocchi di neve e un orologio a indicare che sì, il tempo scorre, ma ogni giorno è un nuovo inizio, perciò something new is going to happen every day


Something new come il mio proposito - unico e solo di questo inizio anno - di realizzare un journal calendario: ogni mese una pagina (o una doppia pagina come in questo caso) per giocare con i tanti tantissimi colori, fustelle, timbri che mi ritrovo e che quasi non so come usare. Ci riuscirò? Impresa titanica? E chi può dirlo! Intanto già questa volta mi sono accorta che il mio Distress paint Mermaid lagoon, ancora sigillato nella sua bella plastichina, era... secco! Sì, completamente asciutto, duro, dry😡 Ma che cavolo!!! 
Comunque, nell’attesa del corso di calligrafia, mi accontento del mio January scritto con mano tremante e tanta determinazione, di getto, senza prove, con una normalissima penna tratto sottile comprata da Muji.


Tra gli acquisti inaugurati per questa pagina, la fustella di Tim Holtz dello skyline: per i palazzi ho usato i distress paint Black soot e Iced spruce spruzzati sul tappetino, più il mica spray Brushed pewter.
Partecipo alla prima sfida dell’anno su Simon Monday Challenge Blog, il tema è “Something new
e su Scrapbookingitalia #gennaio2018, ispirata dalla mood board con neve e gelo :))

Tornando all’incipit e prendendo a prestito un verso di Gianni Rodari, vi saluto con affetto “Se voglio troppo non darmi niente, dammi una faccia allegra solamente”. Buon allegro 2018!